Recent Posts

giovedì 28 aprile 2011

CONDIVIDERE

Da oggi i miei post saranno su SMILLA MAGAZINE/RICETTE, la rivista online che quotidianamente segnala ai propri lettori i migliori articoli pubblicandone un breve estratto ed un link che rimanda all'articolo originale.
Vi invito a visitare il sito dove potrete trovare anche widget da utilizzare per il vostro blog. Io ho aggiunto al mio il contatore visite a forma di Post-it.



mercoledì 27 aprile 2011

Vermicelli ai carciofi


Oggi, dopo una frenetica mattinata a scuola, ho voluto "coccolarmi" preparandomi quest'ottimo piatto di pasta che ha come ingrediente "principe" il carciofo di Paestum IGP, tipico per la tenerezza ed il gusto delicato.
La frase che sintetizza forma e sostanza di questo vegetale, dalle innumerevoli proprietà benefiche e dal gusto eccellente che lo rendono molto apprezzato in cucina, (soprattutto nella mia!),  è un verso di un'ode di Pablo Neruda che così descrive il carciofo:
“Un vegetale armato vestito da guerriero, ma tenero di cuore e di polpa pacifica".
Come non essere d'accordo?

Ingredienti: Carciofini, vermicelli, parmigiano, olio evo, prezzemolo, aglio e sale.

lunedì 25 aprile 2011

Biscotti della nonna



Eccomi di nuovo dopo la pausa pasquale. Ho cucinato poco in questi giorni, pensate non ho fatto nemmeno la Pastiera che di solito preparo con la "mia" ricetta e della quale vado molto fiera. Per motivi di tempo l'ho comprata da Romolo, ottima per carità, ma niente a che vedere con quella homemade! Ormai sono abituata a mangiare i dolci preparati da me e quelli di pasticceria quasi non mi piacciono più.
Per rimanere in tema festivo posto la ricetta di questi biscotti "buoni buoni" il cui sapore mi ricorda quelli che mangiavo al paese, da piccola, nel periodo pasquale.
Ho cominciato a prepararli quando in un supermercato, (al banco dei prodotti per dolci dove vado sempre a curiosare!!!), ho visto le bustine di Bicarbonato di Ammoniaca indicato proprio come lievito per pasticceria secca da tè. Dietro la bustina c'era anche la ricetta per realizzare dei biscotti senza grassi e, quindi, ho acquistato il lievito e provato a farli. Di solito, come per quasi tutti i biscotti, faccio dei panetti da infornare e poi da tagliare a fette, questa volta ho tirato una sfoglia e ritagliato i dolcetti che ho guarnito con una nocciola tostata. Il sapore migliora dopo uno o due giorni, provate ad aspettare se resistete a non mangiarli!



martedì 19 aprile 2011

Torta di carciofi


 Per qualche giorno non aggiornerò il blog. Vi lascio, momentaneamente, con la ricetta di questa buonissima torta che potrete portare con voi in gita a pasquetta. 
Auguri!!!


Ingredienti: per la sfoglia- 400 gr di farina, 100 gr di burro, 200 ml di latte tiepido, 1 cucchiaino di sale, 25 gr di zucchero, 25 gr di lievito di birra
per il ripieno- 400 gr di carciofi puliti, 250 gr di ricotta, 2 uova, parmigiano, poco dado da brodo, sale e pepe.

domenica 17 aprile 2011

Filetti di dentice su letto di zucchine



Pur vivendo in una splendida città di mare, non amo mangiare il pesce, così, quando lo cucino, cerco di abbinarlo a qualcosa che mi piace di più. Per questo piatto ho scelto le zucchine fritte. Il connubio? Ottimo! Il piatto presentato in questo modo è anche molto bello da vedere e stimolante  per chi, come me, "mangia" anche con gli occhi.


Ingredienti:  filetti di dentice, zucchine, sugo e polpa di pomodoro, vino bianco, cipolla, olio evo e olio di arachidi


Spuntate le zucchine e tagliatele a rondelle, friggetele in abbondante olio di arachidi. Scolatele e mettetele su un foglio di carta da cucina in modo da togliere l'eccesso d'olio, salatele. Tritate finemente la cipolla e lasciatela appassire con un cucchiaio di olio evo, aggiungete il vino bianco e fatelo ridurre della metà; unite la polpa di pomodoro, la passata e salate; quando la salsa sarà ridotta cuocetevi i filetti di dentice per una decina di minuti. Distribuite la salsa nei singoli piatti, adagiatevi le zucchine e i filetti di dentice.  






venerdì 15 aprile 2011

Casarecce con salsiccia e piselli


Un primo gustosissimo, da mangiare ora che è ritornato il freddo! Infatti, dopo alcuni giorni di calura quasi estiva che ci ha fatto venire voglia di andare in spiaggia, c'è di nuovo una bella arietta fresca, uso un eufemismo in realtà pioggia  e vento molto forte, e così un piatto a base di salsiccia ci sta tutto!

Ingredienti: salsiccia, piselli, pasta tipo casarecce, parmigiano, cipolla, vino bianco, olio evo, sale e pepe.

In una padella saltapasta fate rosolare la cipolla nell'olio, aggiungete la salsiccia spellata e fatta a pezzetti. Fate rosolare, aggiungete del vino bianco e fatelo evaporare. Coperchiate e portate a cottura. Fate scaldare la pasta insieme ai piselli, scolateli e versateli nella padella. Fate insaporire su fuoco vivace, aggiungete il parmigiano. Impiattate e buon appetito!


mercoledì 13 aprile 2011

Dessert di banane


Le banane sono il mio frutto preferito e nel mio frigo ci sono sempre, così come la marmellata d'arance in dispensa, perciò, quando non ho niente di dolce già pronto, preparo questo dessert ottimo per il fine pasto o per una merenda. Questa ricetta me la diede una collega durante una delle tante chiacchierate che facevamo, in sala professori,  per far trascorrere "l'ora buca" che in quell'anno scolastico avevamo in contemporanea. Visto la sua semplicità ed il sicuro effetto, subito la misi fra le mie ricette preferite e, da allora, l'ho fatta e rifatta senza stancarmene, ora la voglio condividere con voi.

Ingredienti: banane, marmellata di arance, granella di nocciole.

Mettete in una padella qualche cucchiaiata di marmellata e fatela riscaldare, aggiungete le banane a rondelle e le nocciole a pezzetti, fate insaporire. Impiattate aggiungendo ancora granella di nocciole per guarnire e buon appetito!

domenica 10 aprile 2011

Scaloppine con capperi e olive

Oggi ho trascorso una rilassante mattinata in villa comunale visitando la tradizionale Mostra della Minerva dedicata a tutti i cultori del verde e ai semplici appassionati, come me. E' stato piacevole passeggiare fra gli stand e farsi catturare dai profumi delle piante aromatiche, dai colori delle piante ornamentali, dalle strane fogge di alcune  piante grasse rare,  le mie preferite.



Poi pranzo a casa, mia figlia deve studiare per un'esame.
Per secondo ho preparato delle scaloppine con capperi e olive. Vi posto la ricetta. 

Ingredienti: scaloppine di vitello, olive verdi, capperi, farina, burro, vino bianco, un pezzetto di dado da brodo, prezzemolo e sale.

Battete le fettine di carne con il batticarne. Mescolate alla farina un trito di prezzemolo ed il sale, e passate dentro questo composto la carne. Fate sciogliere in una padella il burro, aggiungete le scaloppine e fatele rosolare da entrambi i lati.

Aggiungete il vino e fate evaporare. Aggiungete  una tazzina di brodo, che avrete preparato sciogliendo il dado in acqua calda, e fate cuocere a fuoco vivo. Salate, spegnete il fuoco ed aggiungete i capperi e le olive verdi. Impiattate e servite caldissimo.

Non messo il prezzemolo, perchè non piace a tutti.

sabato 9 aprile 2011

Crostata all'Emmental


Questo sabato vi posto la ricetta di una crostata, come al solito, semplice da realizzare e gustosa da mangiare. L'ho preparata per la cena di ieri sera prendendo la ricetta da uno dei miei tanti libri di cucina. Leggendo gli ingredienti ho visto che il ripieno, che ricorda quello del napoletano Gattò di patate, contiene la cipolla e, dato che a me piace molto e che si sposa bene con le patate, ho deciso di provarla. Devo dire  che il gusto finale, nel suo insieme, è davvero ottimo e tutti a tavola l'hanno gradita. La quiche può costituire, con un contorno di verdure, un ricco piatto unico o può essere servita a fettine come antipasto.


Ingredienti: per la sfoglia- 300 gr di farina. 1 uovo, 80 gr di burro, 50 ml di acqua, 1 cucchiaino di sale, poco latte.
per il ripieno- 400 gr di patate lesse, 2 uova, 1 cipolla, 100 gr di prosciutto cotto affettato, 100 gr di Emmental, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, poco burro, sale e pepe.

Sulla spianatoia impastate tutti gli ingredienti per la pasta e tiratela con il mattarello, sulla carta forno, in una sfoglia dello spessore di quattro, cinque mm. Adagiate la sfoglia, con tutta la carta, in uno stampo circolare.

Sbucciate le patate, passatele nello schiacciapatate e mescolatele alla cipolla rosolata in una noce di burro, al parmigiano, all'Emmental grattugiato a scaglie, al prosciutto spezzettato ed alle uova rimaste, battute con un pizzico di sale e pepe. Salate l'intero composto e versatelo nella crosta di sfoglia. Livellate la superfice del ripieno, aiutandovi, se occorre, con qualche cucchiaiata di latte. 



Ripiegate il bordo della pasta sul ripieno e pizzicatelo come nella foto. Infornate a 180° per circa 35 minuti. Servite la quiche tiepida.


Con questa ricetta partecipo al contest


e al contest di Pane e olio



mercoledì 6 aprile 2011

PIZZA DI SCAROLA


Questa pizza è tipica della cucina napoletana e di solito si prepara nelle feste natalizie e di fine anno. Viene consumata nel pranzo del mezzogiorno del 24 e 31 dicembre, in attesa dei pantagruelici pasti serali delle vigilie.

Ingredienti: per la pasta- 500 gr di farina, 150 gr di strutto (burro), 1 dado di lievito, sale, pepe e acqua tiepida.
per il ripieno- 1,5 kg di scarola mondata, 50 gr di capperi, 100 gr di olive nere di Gaeta, 100 gr di acciughe sott'olio, uno spicchio d'aglio, 100 gr di olio, sale se occorre.

Diluite il lievito con un pò d'acqua tiepida, impastatelo con un pugno di farina e lasciate crescere il panetto per circa mezzora.
Disponete la farina a fontana, mettete al centro l'impasto di lievito cresciuto, lo strutto (burro), il sale, parecchio pepe ed impastate tutto, aggiungendo tanta acqua tiepida da ottenere una pasta piuttosto morbida che lavorerete bene, mettetela poi a crescere in una terrina coperta e in un luogo tiepido.
Lavate la scarola, dividetela in pezzi e scaldatela in acqua bollente per qualche minuto. Scolatela e, premendo con una forchetta, fate uscire l'acqua. In una padella fate soffriggere l'aglio con l'olio, versatevi i capperi, le olive snocciolate e la scarola, fate insaporire a fuoco vivo per qualche minuto. Al momento di togliere dal fuoco aggiungete le acciughe a pezzetti, poi lasciate raffreddare. Solo a questo punto, se necessario, aggiungete il sale.

Quando la pasta sarà raddoppiata di volume dividetela in due parti disuguali. Stendete la parte più grande direttamente sulla carta forno in una sfoglia dello spessore di un centimetro. Adagiate la sfoglia, con tutta la carta, in una teglia, versate le scarole e coprite con l'altro pezzo di pasta ugualmente spianato. Con i ritagli di pasta fate dei decori a piacere. Con i rebbi della forchetta bucherellate la superfice in modo da far uscire il vapore in cottura ed impedire che la pasta si gonfi.
Infornate a 170°  per circa 45 minuti.  Questa pizza è ottima anche fredda.

Io ho dimenticato di bucherellare la superfice prima di infornare la pizza e poichè la pasta si gonfiava sono stata costretta a fare i tagli che vedete nella foto.

Una fetta di questa pizza fredda può costituire un gustoso e sano pasto da mangiare anche fuori casa in gita o in ufficio.



Con questa ricetta partecipo al contest "150 anni in tavola" di
farina, lievito e fantasia


Con questa ricetta partecipo al contest "Schiscetta time" di
L'appetito vien leggendo


martedì 5 aprile 2011

Pizzette di melanzane


Le pizzette di melanzane sono un contorno molto semplice da realizzare e gustosissimo. Poi, secondo me, la parola "pizzetta" è magica e può convincere anche i bambini più ritrosi, quelli a cui gli ortaggi proprio non vanno giù, a mangiare le melanzane. Nel web ci sono molte ricette, io le faccio così.

Ingredienti: melanzane tonde, passata di pomodoro, scamorza fresca affumicata, parmigiano grattugiato, sale e pepe.

Tagliate le melanzane a fette di circa un centimetro di spessore, disponete le fette sulla placca del forno coperta da cartaforno. Salate ed infornate a 190° per 10 minuti. Togliete dal forno, mettete su ogni fetta un cucchiaio di passata di pomodoro, una dadolata di scamorza fresca affumicata, una cucchiaiata di parmigiano grattugiato ed una spolverata di pepe. Infornate ancora per una quindicina di minuti. Servitele caldissime.


Ti potrebbero anche interessare: FINTE PIZZETTE

sabato 2 aprile 2011

Strudel di broccoli


Ci sono ricascata, ho comprato al mercato una quantità "enorme" di broccoli già puliti! Li ho scaldati, cuocendoli al dente, li ho usati in vari modi, per condire la pasta, per contorno alle salsicce, ma poi in frigo ne è rimasto ancora un piatto che non sapevo come consumare. Allora, ho "inventato" per cena questo strudel con altri ingredienti che già avevo: salame napoletano e scamorza affumicata. La sfoglia è una ricetta di Misya; dal suo blog ho preso l'idea di fare gli strudel salati e, dopo i primi tentativi fatti copiando le sue ricette, ho provato anch'io ad inventarne qualcuna.

Ingredienti: per la sfoglia- 300 gr di farina. 1 uovo, 80 gr di burro, 50 ml di acqua, 1 cucchiaino di sale, poco latte.
per il ripieno: broccoli lessati, salame napoletano, scamorza fresca affumicata, olio evo, aglio, sale e peperoncino

In una padella fate soffriggere nell'olio evo, l'aglio tagiato a pezzetti  ed il peperoncino. Aggiungete i broccoli lessati, salate e fate insaporire per qualche minuto. Sulla spianatoia impastate tutti gli ingredienti per la pasta e tiratela con il mattarello, sulla carta forno, in una sfoglia dello spessore di tre, quattro mm. Disponete sopra i broccoli


poi il salame e la scamorza tagliata a fette


Chiudete la sfoglia a mo' di strudel. Fate dei tagli paralelli sulla pasta, questo farà uscire il vapore ed impedirà alla pasta di gonfiarsi in cottura. Trasferite lo strudel sulla placca del forno con tutta la carta. Spennellate la superficie con poco latte, servirà a dare l'aspetto dorato allo strudel una volta cotto. Il latte sostituisce l'uovo sbattuto.


Infornate a 190° per 30 minuti. Servite lo strudel tiepido.