Recent Posts

martedì 31 maggio 2011

Zucchine al Pomodoro


Quando si parla di contorno di zucchine, a me vengono subito in mente quelle fritte e condite, ad esempio, alla scapece. Però non sempre possiamo mangiare i fritti per questo vi propongo questa ricetta, più leggera, che è ottima preparata con il pomodoro fresco. Se volete potete anche aggiungere l'olio a crudo.
Aumentando la quantità di pomodoro potete usare questa preparazione per condire la pasta, come vedete qui.

Ingredienti: zucchine, pomodoro fresco o pelato, brodo (acqua+dado bio), cipolla, basilico, olio evo, sale e pepe.

Nell'olio evo fate stufare la cipolla tritata, aggiungete le zucchine tagliate a pezzetti e mescolate per far insaporire. Aggiungete il brodo, fate cuocere per circa 10 minuti e poi unite il pomodoro pelato e sminuzzato grossolanamente; salate e pepate. Portate a cottura, ci vorranno ancora una quindicina di minuti; prima di spegnere aggiungete il basilico. Il piatto è pronto.



domenica 29 maggio 2011

Torta di riso




Se volete vedere le foto della ricetta realizzata passo passo cliccate qui

Questa torta di riso si prepara nella mia famiglia da sempre in occasione di varie feste, ma soprattutto a Carnevale. La ricetta originale, che non aveva dosi precise perchè mia nonna e mia madre erano abituate a misurare "a occhio" tutti gli ingredienti, era costituita da una pasta lievitata dolce, con cui si rivestiva uno stampo, all'interno della crosta si aggiungeva un ripieno composto da riso lessato, formaggio morbido, uova sbattute ed ancora zucchero a piacere  Negli anni mia madre ha fatto delle modifiche alla ricetta, arricchendola di qualche ingrediente che non veniva usato in origine, e ne ha precisato le dosi che sono queste che vi propongo.

Ingredienti: per la pasta frolla: 300 gr di farina, 150 gr di burro, 150 gr di zucchero, 3 rossi d'uovo, mezzo bicchierino di liquore Strega o Anisetta, un pizzico di sale.

Ripieno: 200 gr di riso crudo, 300 gr di ricotta di pecora, 180 gr di zucchero, 3 uova intere, cedro candito, Anisetta o Strega per aromatizzare.

Procedimento: Allestite la pasta frolla e fatela riposare per qualche ora in frigo. Lessate il riso in acqua salata, scolatelo bene e lasciatelo raffreddare. Passate la ricotta nello schiacciapatate, unite lo zucchero e mescolate molto bene. A parte sbattete le uova ed unitele al composto di ricotta e zucchero, aggiungete il riso, il cedro a pezzetti e l'aroma. L'impasto deve essere morbido, se è asciutto aggiungete un altro uovo. Stendete la frolla e rivestite uno stampo per pastiera, versate il composto e guarnite con delle strisce di pasta. Infornate per un'ora a 180°C. Servite la torta fredda cosparsa di zucchero a velo.



venerdì 27 maggio 2011

Pane di Zucchine


Un pane farcito con tenerissime zucchine, ottimo per accompagnare un pasto, ideale per far mangiare la verdura anche ai più riottosi.

Ingredienti: 600 gr di zucchine fresche, 100 gr di burro, 4 uova, 300 gr di farina, 1 bustina di lievito per torte salate, sale e pepe

Lavate e spuntate le zucchine; togliete un pò di bianco e grattugiatele riducendole a filetti.
A parte, lavorate a crema il burro con un pizzico di sale. Montatelo con cura, poi incorporatevi le uova, uno alla volta. Aggiungete la farina mescolata al lievito e, per ultimo, amalgamate alla pasta le zucchine.
Versate il preparato in uno stampo da cake, imburrato e cosparso di farina e cuocetelo in forno medio, per 45 minuti.

giovedì 26 maggio 2011

Risotto al Limone con le Mandorle



Un risotto al limone profumatissimo arricchito dalle mandorle che danno una piacevole croccantezza al piatto.


Ingredienti per 4 persone:  400 g di riso, 1 limone, 50 g di burro, mezza cipolla, brodo (acqua+ dado bio), 1 bicchierino di vino bianco secco, 50 g di mandorle tostate e pelate, prezzemolo, sale e pepe.

Fate appassire la cipolla tritata in un tegame con 30 g di burro; poi, unite il riso e tostatelo per un paio di minuti, rigirandolo nel condimento con un cucchiaio di legno. Bagnate con il vino e lasciatelo evaporare; dopo, aggiungete la scorza grattugiata del limone (solo la parte gialla) e portate a cottura versando, poco per volta, il brodo bollente. Un paio di minuti prima di spegnere la fiamma, incorporate al risotto il succo di mezzo limone, il burro rimasto e abbondante prezzemolo tritato. Regolate di sale e pepe.
Spegnete, cospargete di mandorle tritate grossolanamente, mescolate con cura e servite caldo, decorando il piatto con ancora prezzemolo tritato e mandorle a scaglie.

Con questa ricetta partecipo al contest 
"Gemme di bontà: le mandorle"
di Le ricette di Angela


martedì 24 maggio 2011

Riso e patate in pentola a pressione



La preparazione in pentola a pressione è ecologicamente sostenibile perchè riduce i tempi di cottura  e quindi il consumo di gas o energia elettrica.

Un primo piatto buono e veloce da preparare in venti minuti nella pentola a pressione.

Ingredienti per 4 persone: 4 patate medie, sedano, carota, cipolla, tre cucchiai di passata di pomodoro, brodo quanto basta (acqua calda più dado bio), olio evo, burro, parmigiano grattugiato, 200 gr di riso.
Preparate una dadolata di sedano, carote e cipolle. Mettete nella pentola a pressione l'olio e fate soffriggere le verdure per due minuti. Aggiungete la passata di pomodoro e fate insaporire. Aggiungete le patate tagliate a piccoli dadini ed il brodo, chiudete la pentola e fate cuocere per 7/8 minuti dal fischio. Aprite la pentola e versate il riso, aggiungete ancora brodo se occorre (se non siete molto esperti è meglio aggiungere più brodo perchè alla fine si farà restringere, che rischiare di far attaccare tutto). Chiudete la pentola e fate cuocere ancora per circa 8/9 minuti. In genere, il riso in pentola a pressione cuoce nella metà del tempo indicato sulla confezione. Aprite la pentola e mantecate con una noce di burro e del parmigiano grattugiato. Se aprendo la pentola vi accorgete che c'è troppo brodo, fate restringere a pentola aperta su fuoco vivace.

Per rendere tutto più buono, mettete da parte qualche cucchiaio di verdure, prima di aggiungere la passata, e mettetele sopra al riso impiattato, gli darà una piacevole croccantezza.
Il procedimento è identico in pentola normale basta rispettare i tempi di cottura degli ingredienti.





lunedì 23 maggio 2011

Carciofi al Vino Bianco


Il bello di fare la spesa al mercato è che ci vado senza un'idea precisa di cosa comprare ma poi, girando fra le bancarelle, mi faccio ispirare dai colori e dagli odori delle merci esposte e torno a casa sempre con qualcosa di buono e con in testa tante idee per le ricette del blog. Sabato, per esempio, ho comprato dei carciofini freschissimi e teneri. Li ho utilizzati per fare un primo piatto, che posterò, e questo contorno ottimo con carni al sugo.

Ingredienti: 10-12 carciofi, 30 g di burro, 1 cipollotto, 1/2 bicchiere di vino bianco secco, 1 limone,   prezzemolo, sale e pepe.

Private i carciofi delle foglie esterne, apriteli a metà e levate l'eventuale fieno. Tagliateli a spicchietti e immergeteli in acqua acidulata con succo di limone. Scolateli e rosolateli per 2-3 minuti con 30 g di burro e il cipollotto tritato. Bagnate con il vino bianco, salate, pepate e cuocete per 15 minuti, unendo acqua se occorre. A fine cottura, cospargete di prezzemolo e servite molto caldo come contorno.

domenica 22 maggio 2011

Finte pizzette


Ho deciso di ripubblicare alcune ricette che avevo postato nelle prime settimane di vita del mio blog, ricette mortificate, a volte, dalla pessima qualità delle foto che descrivevano il piatto. Le posto di nuovo aggiornando la parte fotografica. Questo post l'ho scritto in occasione della festa per l'Unità d' Italia.

Dovendo scegliere un simbolo culinario per rappresentare l'Unità d'Italia, ho pensato alla pizza che, secondo me, è l'alimento che più unisce gli italiani da nord a sud e rappresenta un biglietto da visita dell'Italia nel mondo.

Questa ricetta  si può considerare una variante povera della pizza. 

Per fare le finte pizzette bastano delle fette di pancarrè, qualche cucchiaio di passata di pomodoro, olive verdi denocciolate, scamorza fresca e qualche altro ingrediente sfizioso, in questo caso il wurstel. Disponete le fette di pancarrè in una teglia rivestita di carta forno, mettete sopra ogni fetta un cucchiaio di sugo, olive verdi, scamorza e wurstel a pezzetti. Infornate a 180° fino a che la scamorza non sia sciolta.

Come tutte le ricette fatte con pochi e semplici ingredienti è importante proprio la scelta di questi ultimi, io uso pomodori e olive italiani e, per un tocco di campanilismo, la saporita scamorza campana.





Questa ricetta fa parte della raccolta di ricette "Cena davanti alla tv" che trovate in pdf  sul blog Una cucina tutta per se.

sabato 21 maggio 2011

I cento giorni ...

I cento giorni che mi hanno arricchito la  vita: i giorni da cui esiste il mio blog.
Scrivo questo post per ringraziare tutti i lettori fissi, che hanno scelto di seguirmi in quest'avventura. Ho dedicato  loro la parte più visibile della mia pagina per avere sempre davanti i loro volti, o i simboli sotto i quali si celano (ma che ormai riconosco), perchè senza di loro, ed il confronto, quasi quotidiano, con alcuni di essi, il blog non avrebbe ragione di esistere.
Vorrei ricordare tutti i nomi, ma sarebbe un pò lungo; ricordo la prima: Ely di In cucina con Ely, che non ha bisogno di presentazioni e gli ultimi, Luca e Sabrina di Sapori diVini, che sono arrivati a me da un altro blog che mi segue, e che si sono iscritti perchè attratti "dalla mia buona cucina" (dicono proprio così!). Un ricordo va anche a  Gloria di In Gloria's Kitchen perchè visitando il mio blog, proprio agli inizi, non ha trovato il link per diventare mio sostenitore e me lo ha segnalato. Io non sapevo nemmeno che esistesse questo gadget! Però l'ho subito cercato ed inserito, imparo in fretta!
E' una grande soddisfazione, per me leggere i vostri apprezzamenti. Io, che qualche mese fa non pensavo minimanente di diventare una foodblogger, mi trovo a far parte di questa piacevole rete dalla quale non ho desiderio di uscire.
Non parlo molto di me nei miei post, ma oggi faccio un'eccezione segnalandovi fra i miei fan il volto di mio figlio Giovanni, quello scuro scuro sotto la dolce Nonna Anna, del blog l'inventafavole. Mio figlio vive lontano da me, a Viterbo dove studia e lavora, ed uno dei miei crucci e non poter cucinare per Lui come tutte le brave mamme del Sud.
Non c'è il volto di mia figlia Sara, la devo nominare per forza dopo aver parlato del fratello, perchè Lei non ha un account! La madre è più "tecnologica" della figlia!


Ancora Grazieeeee... a tutti e buon weekend.







venerdì 20 maggio 2011

Insalata al Mais

Con il bel tempo passa la voglia di trascorrere tante ore in cucina e con il caldo anche l'appetito (a me mai!!!), quindi cosa c'è di meglio di una insalata, fresca e allegra, per stuzzicare l'appetito, veloce da preparare per non perdere tempo ai fornelli?  Io unisco sempre anche qualche alimento proteico, come tonno, formaggio, wurstel, uova, in modo da trasformarla in un soddisfacente piatto unico. Questa che vi propongo si può condire in anticipo e conservare in frigo fino al momento di servirla.

Ingredienti per 4/6 persone: una scatola di mais, due cucchiaiate di piselli, un quarto di peperone rosso, 10 foglie di lattuga, 4 wurstel, una fetta di spalla cotta (o mortadella), maionese, olio evo, limone, sale e pepe.

Lavate le foglie di lattuga e con esse foderate un'insalatiera. In poca acqua fate bollire i piselli e i wurstel per qualche minuto. (Io preferisco sempre cuocere i wurstel, prima di unirli agli altri ingredienti). Sgocciolate i grani di mais e mescolateli in una ciotola con i piselli, i wurstel tagliati a rondelle, il peperone ed il cotto tagliati a dadini. (Invece del peperone, non li compro ancora, ho aggiunto una dadolata di scamorza fresca affumicata). Condite con il succo del limone, l'olio, il sale ed il pepe. Volendo potete aggiungere anche qualche cucchiaiata di maionese. Mettete tutto nell'insalatiera e fate raffreddare in frigo per un'oretta prima di servire.


 Con questa ricetta partecipo al contest
 "Chi mi aiuta a raccogliere l'insalata"
di  Burro e Miele

martedì 17 maggio 2011

Insalata di frutta al maraschino


Quest' insalata fresca costituisce un dessert buonissimo perchè arricchita con il maraschino, liquore dolce e  incolore, prodotto in Dalmazia con le marasche una varietà di amarene. Peccato che non potete sentirne il profumo!!!

Ingredienti: mele, banane, fragole, kiwi, limone, maraschino, zucchero.

Nettate la frutta e tagliatela a pezzetti. Sulla banana spargete qualche goccia di succo di limone, per evitare che annerisca. Sistemate la frutta in una coppa e versatevi sopra dello sciroppo fatto mescolando il succo residuo della frutta  con una spremuta di limone e con zucchero e maraschino a piacere. Mescolate delicatamente e lasciate un poco in frigo prima di servire.



sabato 14 maggio 2011

Tortino "del tre"


Il blackout di Blogger mi è costato la perdita di alcuni aggiornamenti, ho dovuto scrivere due volte questo post, ho perso dei commenti (che avevo letto!) e, probabilmente, anche i miei ai vostri post sono andati perduti. Nella speranza che ora sia tutto rientrato nella normalità, (non vorrei scrivere il post per la terza volta...),  pubblico questa ricetta semplice e saporita, facile da ricordare perchè tutti gli ingredienti sono in quantità di tre. Io l'ho preparato mettendo due di ogni cosa.

Ingredienti: 3 cipolle, 3 patate, 3 melanzane, 300 ml di latte, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato, 3 uova, 30 gr di burro, 3 cucchiai di pangrattato, sale e pepe

Mondate le cipolle e affettatele.
Ungete una teglia, cospargetela di pangrattato e sistematevi uno strato di sottili fette di cipolle.
Sbucciate le patate, lavatele, affettatele a dischi sottili e allargatele sulle cipolle, in un secondo strato compatto e livellato.
Sbucciate le melanzane, affettatele e sistematele in uno strato sulle patate.
Spargete, quindi, sulle melanzane le uova, sbattute con il latte, il parmigiano, un pizzico di sale e una spolverata di pepe, sfiocchettatevi del burro e mettete la teglia in forno preriscaldato a 190° per trenta minuti.
Servite caldo.



mercoledì 11 maggio 2011

Muffins alle fragole


Chi legge il blog lo sa, sono una fan dei muffins!!! Se lo siete anche voi, o volete diventarlo (è così semplice prepararli!), vi invito a visitare le due pagine del blog  Muffins dolci e Muffins salati dove potrete trovare altre ricette di questo squisito dolcetto americano, (che a me piace al naturale senza decori o fronzoli), facile da preparare e molto versatile perchè buonissimo anche con ingredienti salati.
Le ricette americane dei muffins, in genere, indicano le quantità degli ingredienti non in  grammi ma in cucchiai o in tazze, se non vi sapete districare fra queste unità di misura può esservi utile la tabella di conversione che ho postato qualche tempo fa. 
La ricetta che posto oggi è un adattamento della più classica delle ricette dei muffins alla frutta, i muffins ai mirtilli, io ho semplicemente sostituito i mirtilli con le fragole.

 Ingredienti: 250 gr di farina, 30 gr di zucchero, un cucchiaino e mezzo di lievito in polvere per dolci, un pizzico di sale, 110 ml di latte, 100 gr di fragole, 30 ml di olio di oliva, 1 uovo.

Accendete il forno a 180° C. Ungete ed infarinate una teglia da forno con 12 stampini per muffins da 6,5 cm di diametro.
Mettete in una terrina tutti gli ingredienti secchi: farina, lievito, zucchero e sale. Mescolate bene per amalgamarli e far si che avvenga una buona lievitazione. Lavate e ascugate con carta da cucina le fragole, tagliatele a pezzetti ed unitele al composto secco. Create una fontana.
Sbattete l'uovo e aggiungetevi il latte e l'olio. Versate il tutto nel precedente impasto e mischiate il minimo indispensabile per ottenere un impasto liscio e omogeneo.


Mettete il composto a cucchiaiate negli stampini per tre quarti della loro capacità ed infornate per 20-25 minuti fino a quando i muffins non saranno ben lievitati. Aprite il forno, lasciate raffreddare i muffins nel forno per 5 minuti, poi sformateli e metteli a raffreddare prima di servire.

Con questa dose vengono 11 muffins.







domenica 8 maggio 2011

Frittata di spaghetti con zucchine



Girando nel web in queste settimane ho visto molte ricette di frittate di pasta. Oggi vi propongo una mia versione con le zucchine , più leggera ma altrettanto saporita. La ricetta è legata alla primavera perchè mia madre la preparava quando facevamo i picnic in campagna approfittando delle prime giornate di bel tempo. 

Ingredienti: spaghetti, uova (1 uovo ogni 100 gr di spaghetti), una zucchina, scamorza fresca, parmigiano grattugiato, olio evo, poco pan grattato, sale e pepe.

mercoledì 4 maggio 2011

CIAMBELLA AL LIMONE


Quando cucino ascolto spesso la musica. Mi piacciono tutti i generi musicali e sono legata agli artisti che hanno accompagnato la mia vita con le loro canzoni.
Ero molto piccola quando, insieme a mio zio sul mitico stereo di Selezione, ascoltavo Morandi nei suoi primi testi scanzonati e mi dimenavo, facendo ridere tutto il parentado, ballando il twist. Nel '69 fui fulminata dall'apparizione a Sanremo di Lucio Battisti. Fu amore a prima vista, compravo i suoi 45 giri, qualche volta anche senza averli mai ascoltati come nel caso del censurato Mio Dio no, e raccoglievo le sue foto e gli articoli su di lui in grossi album che rimpiango di non aver conservato. Nei primi anni delle scuole superiori ho scoperto i gruppi stranieri e fra i Beatles e i Rolling Stones non ho mai avuto dubbi, ho sempre "tifato" per questi ultimi. Al liceo ascoltavo i Queen ma anche i Cugini di Campagna (la loro mitica Anima mia l'ho cantata a squarciagola durante le autogestioni insieme ai compagni di classe) e le colonne sonore dei film musicali, genere che ho cominciato ad amare proprio allora. All'università ho ascoltato molto le canzoni spensierate dei Police e continuo ad ascoltare Sting che, nel 2000, ho sentito cantare dal vivo in un indimenticabile concerto a San Martino Valle Caudina (paese che vi invito a visitare).
Più tardi ho scoperto il jazz e, quando sono triste o arrabbiata, metto su un CD di Miles Davis, la sua tromba mi rasserena l'anima e mi fa riappacificare col mondo.

La mia classifica di musiche preferite é:

1) C'era un ragazzo... di Morandi
2) Pensieri e parole  di Lucio Battisti
3) Aquarius- Hair
4) Angie dei Rolling Stones
5) Sono solo canzonette di Edoardo Bennato
6) Bohemian Rhapsody dei Queen
7) No-One but You (Only the good die young) dei Queen senza Freddy Mercury
8) Desert rose di Sting con Cheb Mami
9) So What  di Miles Davis
10) Tutto L'Amore che Ho di Jovanotti


La ricetta che vi propongo è facile da realizzare, basta mettere tutti gli ingredienti in un mixer e montare per qualche minuto. La ciambella è povera di grassi ed è ottima, servita con la crema al limone, per completare un pranzo a base di pesce.

lunedì 2 maggio 2011

Dolci Delizie- Pacchetti



Visti e copiati!

No, non nel web! Nel bar al corso dove, di solito, prendo il caffè. Il banco dei dolci, ahimè!, lo guardo soltanto, altrimenti non potrei fermarmi ad un assaggio e lo saccheggerei letteralmente. Questi biscottini mi hanno colpito per la forma  e per l'insieme di frolla e marmellata un connubio, per me, golosissimo. Mi sono detta "devo rifarli" e così oggi, che avevo un po' di  libero, mi sono messa all'opera.



Ingredienti: 200 gr di farina, 100 gr di zucchero, 100 gr di burro, due rossi d'uovo, un pizzico di sale, marmellata di albicocche