Recent Posts

domenica 29 aprile 2012

Profiteroles alle Fragole


Dopo i Profiteroles al Limone vi posto un'altra ghiotta variante di questo dolce che tipicamente si prepara col cioccolato e la panna montata. In questo caso, ho utilizzato per la farcitura dei bignè una crema pasticciera arricchita con fragole frullate e panna montata.  La preparazione è molto semplice, se si utilizzano i bignè già pronti come ho fatto io, ed il risultato è veramente goloso. Vi consiglio di prepararli il giorno prima e di mantenerli in frigo fino al momento di servirli, il gusto migliora.

Ingredienti:
30 bignè grandi già pronti
300 g di fragole
300 ml di panna da montare
1 cucchiaio di zucchero
per la crema pasticciera:
3 tuorli
3 cucchiai rasi di farina
3 cucchiai colmi di zucchero
325 ml di latte

Sbattete molto bene i tuorli con lo zucchero.
In un'altro pentolino bollite il latte. Aggiungete la farina ai tuorli, un cucchiaio alla volta sempre mescolando, infine aggiungete il latte caldo, amalgamate molto bene. Mettete su fuoco moderato e cuocete, continuando a mescolare,




fino a che la crema non sarà ristretta. Usando il latte già caldo serviranno solo pochi minuti.




Fate raffreddare la crema. Frullate con il mixer ad immersione la metà delle fragole con il cucchiaio di zucchero. Lasciate le altre fragole intere per la decorazione.




Aggiungete le fragole alla crema.




Montate la panna e aggiungetene  i due terzi alla crema.




Con questo composto riempite i profiteroles, con una siringa da pasticciere o, come o fatto io, praticando un taglio ai bignè e farcendoli con un cucchiaino.




Aggiungete il resto della panna alla crema rimasta.




Fate "rotolare" uno ad uno i bignè nella crema in modo che ne siano ricoperti e




sistemateli nel vassoio da portata nella solita forma a montagnetta.




Guarnite con fettine di fragola.
Fateli riposare almeno un'ora in frigo prima di servirli.





giovedì 26 aprile 2012

Tortino di Patate e Finocchi





La ricetta di oggi è un tortino rustico di patate e finocchi, semplice da fare ma veramente goloso. 
Insieme ad un'insalata verde può costituire un ricco piatto unico. 

Ingredienti:
4 patate medie
3 finocchi teneri
100 g di provoletta
70 g di prosciutto cotto a cubetti
1 uovo grande
4 cucchiai di grana grattugiato
pane grattugiato q.b.

Mondate i finocchi, tagliateli a fettine sottili e fateli lessare in acqua salata.
Sbucciate le patate, tagliatele a fettine sottili e fatele lessare in acqua salata. Non lessateli insieme perché hanno tempi di cottura diversi.
Sbattete l'uovo e mescolatevi il grana. Tagliate la provoletta a fettine.
Mettete del pangrattato sul fondo di una terrina da forno, disponetevi a strati le patate, i finocchi, la provoletta, i cubetti di prosciutto ed un paio di cucchiai del composto uovo-formaggio. Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti e terminate l'ultimo strato con finocchi e prosciutto.



Versate sulla superficie il resto del composto uovo-formaggio e spolverate con il pangrattato.



Infornate a 170° per 40 minuti o fino a che sulla superficie del tortino non si sia formata una crosticina croccante.







domenica 22 aprile 2012

Ho ricevuto un Premio

Ieri ho ricevuto questo graditissimo premio




Le regole di questo premio sono che si ringrazi chi te lo ha donato, si elenchino 3 cibi preferiti e si giri il premio a altri 10 bloggers con un augurio di buona fortuna.
I miei cibi preferiti sono i seguenti:


1- pizza e torte salate
2- mozzarella
3- cioccolato

Giro il premio a tutti i blogger che vorranno accettarlo, non riesco a fare delle scelte!


sabato 21 aprile 2012

Collaborazione con Verdevero- Detersivi Ecologici


Da qualche giorno collaboro con Verdevero.it che mi ha gentilmente omaggiato dei prodotti che vedete.

Verdevero.it offre una gamma completa di detergenti del tutto ecologici ed ecosostenibili, realizzati con componenti vegetali atossici e non inquinanti.
Tutti i prodotti  godono della certificazione


rilasciata dall'ICEA, Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, e concessa sulla
base di una verifica di conformità dei prodotti e del processo produttivo ai requisiti indicati nel Disciplinare per la Eco Bio ed Eco Detergenza.
I requisiti principali che lo standard vuole garantire sono:
  • L’assenza sia nel prodotto che nel materiale da imballaggio di materie “a rischio” dal punto di vista ecologico.
  • L’assenza di materie prime non vegetali considerate “a rischio”, ovvero allergizzanti, irritanti o ritenute dannose per la salute dell’uomo e dell’ambiente.
  • Imballaggi da materie prime rinnovabili, materiali riciclabili o collegati ad un sistema di restituzione dei vuoti.
  • Un prodotto, in ogni caso, dotato di una più che accettabile performance ed efficacia equiparabile con i prodotti convenzionali di alta gamma.
Usando i prodotti Verdevero.it  nelle quotidiane pulizie di casa, nei pavimenti, stoviglie e vestiario,  abbiamo la garanzia di pulire veramente, prendendoci cura della salute di noi stessi e dei nostri figli e non inquinando ambiente e acque. 
Questi detersivi puliscono con efficacia uguale o superiore ai detersivi tradizionali e presentano lo stesso costo, se non minore. Infatti, la loro alta concentrazione di principio lavante, non diluita da sbiancanti, profumazioni o altre sostanze inutili per la pulizia, assicura un considerevole numero di lavaggi.


Visitate il sito di Verdevero.it, dove troverete tante altre informazioni sui prodotti.

Io ho ricevuto il Detergente Ecologico Universale, il Detergente Ecologico Piatti e Stoviglie ed il Detergente Ecologico Pavimenti e Superfici Dure; li sto già usando ma ve ne parlerò in dettaglio nei prossimi post.




giovedì 19 aprile 2012

Torta alle Fragole Sofficissima.

Oggi un breve post per consigliarvi questa torta alle fragole che ho preparato per il pranzo di domenica. A casa mia ha avuto molto successo, l'ho fatta sabato pomeriggio e, fra un'assaggio e l'altro, ne è rimasta solo qualche fetta per il pranzo del giorno dopo. Merita quindi di essere condivisa subito; è semplice, golosa e può costituire anche una sana merenda per i bambini. 
Le mie fragole non erano dolcissime, quindi prima di metterle nell'impasto le ho passate nello zucchero a velo, questo passaggio lo potete omettere. 

Ingredienti:
300 g di fragoloni
230 g di farina per me  Antigrumi de il Molino Chiavazza
150 g di zucchero
3 uova
scorza grattugiata di un limone
1 bustina di lievito
mezzo bicchiere di latte
30 g di olio extra vergine d'oliva  per me Olio Extravergine di Oliva Dante "Terre Antiche"
zucchero a velo

Montate le uova con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto spumoso.




Aggiungete il latte e incorporate la farina setacciata con il lievito, mescolando dal basso verso l'alto e cercando di non smontare l'impasto.


Unite l'olio


e la scorza grattugiata del limone.


Lavate le fragole, tamponatele con la carta cucina per asciugarle e tagliatele a metà. Ungete uno stampo a cerniera del diametro di 26 cm e versatevi l'impasto. Mettete in un piatto lo zucchero a velo.


Passate le fragole una ad una nello zucchero a velo e disponetele sull'impasto, come vedete in foto, affondandole leggermente.


Infornate a 180° per 30 minuti, comunque fate sempre la prova stecchino per la cottura.
Ecco la torta appena sfornata.



Fatela raffreddare e sformatela. Prima di servirla spolveratela di zucchero a velo.






domenica 15 aprile 2012

Babà Rustico Napoletano


Dopo il Casatiello Rustico vi posto la ricetta di un altra torta salata della tradizione partenopea, il Babà Rustico.
L'avevo già postata lo scorso anno (la trovate qui), ma ho deciso di ripubblicarla con le foto della preparazione passo passo.
Ve la ripropongo perché la ricetta merita di essere condivisa; è molto facile da fare, l'impasto si fa nel mixer, ed è la classica ricetta "svuota frigo", perché come ripieno potete utilizzare i resti di salumi e formaggi.
La particolarità di questa preparazione è che la lievitazione avviene nel forno acceso a 50°, trascorsa mezzora si alza la temperatura a 170°/180° e dopo altri 15 minuti di cottura a questa temperatura la torta è pronta.
Come vedete dalla foto, a fine cottura il babà si presenta con la superficie di colore bruno, ma è solo una sottile pellicola che contiene  un interno morbido e delicato, dall'aspetto spugnoso, con i caratteristici "buchini" della lievitazione.
Con lo stesso impasto, cotto in uno stampo da plumcake, preparo il PlumSoffice che ho postato qui.
Fra gli ingredienti non c'è il sale, non per dimenticanza ma perché sono già molto sapidi i salumi ed i formaggi che è preferibile ometterlo.

Ingredienti:
300 g di farina
100 g  di burro
3 uova
1/2 bicchiere di latte
1 cubetto di lievito di birra
parmigiano grattugiato
resti di formaggio e di salame

Mettete nel mixer i formaggi ed il salame


e sminuzzateli grossolanamente.


Aggiungete le uova, il lievito sciolto nel latte ed il burro ammorbidito.



Per ultimo aggiungete la farina. Azionate il mixer fino a che gli ingredienti non risultino ben amalgamati.
L’impasto deve venire piuttosto sodo.



Disponetelo a cucchiaiate in uno stampo a ciambella ben imburrato.




Mettete in forno a 50° per 1/2 ora, il babà lieviterà. Aumentate la temperatura a 180° , dopo un quarto d’ora di cottura a questa temperatura il babà è pronto.




giovedì 12 aprile 2012

Vermicelli con Patate e Pomodorini


Nei miei post cerco di non trattare certi temi, preferisco tirarvi su con una bella ricetta piuttosto che deprimervi con problemi da cui l'Italia non riesce a liberarsi, ma questa notizia mi sembra da condividere per rifletterci su.
Don Ciotti,  attivo nella lotta alla mafia, fondatore e ispiratore del Gruppo Abele, ha proposto che i 150 milioni dell'ultima tranche di rimborsi elettorali ai partiti, anziché semplicemente congelati in una moratoria, siano destinati al sociale.
Sarebbe bellissimo se questi soldi, spesi dai partiti nel modo che conosciamo, fossero impiegati nel welfare per gli anziani, per le persone in stato di disagio, per i giovani, per l'assistenza all'handicap, per i bambini cioè per NOI cittadini.
Voi cosa ne pensate?
Ma veniamo alla ricetta, è ora di cena e magari la potete preparare, gli ingredienti li avrete sicuramente in casa. Ve la consiglio perché è semplice, veloce da fare e buonissima!

Ingredienti per 4 persone:
320 g di vermicelli
4 patate medie
15 pomodorini
olio evo per me Olio DANTE
origano
1 peperoncino
sale.





In una pentola portate ad ebollizione l'acqua, già salata, e versatevi le patate tagliate a dadini. Quando l'acqua bolle nuovamente aggiungetevi i vermicelli e portate a cottura. Nel frattempo in una padella saltapasta soffriggete i pomodorini nell'olio, con l'origano, un pizzico si sale ed il peperoncino.
Scolate la pasta con le patate e saltate tutto in padella per un paio di minuti in modo da far bene insaporire. Servite ben caldo.


Con questa ricetta partecipo al contest




martedì 10 aprile 2012

Cartoccio di Nasello e Patate


Mi piace la cottura al cartoccio, la utilizzo spesso per preparare il pesce perché è più rapida degli altri metodi di cottura, consente di salvaguardare aromi e sapori ed inoltre è un ottimo modo per servire gli alimenti a tavola, anche il piatto più semplice risulta "bello a vedersi".
Un altro pregio di questa cottura e che, dopo aver mangiato, si arrotola la carta alluminio e la si butta nella pattumiera (quella dell'indifferenziato mi raccomando), quindi niente padelle incrostate da lavare, per me un bel vantaggio.
Dimenticavo, il cartoccio "trattiene" gli odori di alcuni cibi che, sparsi per casa, soprattutto in camera da letto, non risultano proprio gradevoli! 

Ingredienti per 4 persone:
600 gr di filetti di nasello
4 patate medie
70 gr di olive nere snocciolate
aceto
olio evo per me Olio DANTE
prezzemolo
sale.

Sbucciate ed affettate le patate. Scottatele per qualche minuto in acqua bollente acidulata con poco aceto.
In una teglia disponete un largo foglio di alluminio, mettete un filo d'olio e del sale. Disponete il pesce tagliato a dadi e ancora un filo d'olio.
Mettete su tutto le patate, le olive ed il prezzemolo tritato. Salate, irrorate con un altro filo d'olio e chiudete il cartoccio, lasciando un pò di spazio all'interno dell'involucro altrimenti non si forma il vapore necessario per la cottura. Passate nel forno a 180° per 20 minuti.