Recent Posts

martedì 30 ottobre 2012

Paccheri Ripieni di Ricotta e Spinaci


Mi piace cucinare per i miei cari ma sono ancora più felice quando qualcuno lo fa per me.
Questa pasta l'ha preparata mia figlia Sara qualche giorno fa, io tornavo tardi da scuola e lei mi ha voluto fare una sorpresa visto che era il mio onomastico.
Un piccolo gesto d'amore, di quelli che ti scaldano il cuore.

sabato 27 ottobre 2012

Torta all'Arancia Rovesciata




Di questo tipo di dolce vi ho già parlato quando ho postato la ricetta della più classica delle torte rovesciate, quella all'ananas, (la trovate qui).
Oggi ne propongo un'altra versione altrettanto semplice e golosa fatta con le arance e la farina di cocco che ne arricchisce l'impasto.
Vi lascio con qualche consiglio per un'ottima riuscita del dolce.
-Le torte rovesciate vanno tolte dallo stampo ancora calde, perché se raffreddano completamente lo zucchero si solidifica, la torta si "attacca" al fondo e risulta impossibile sformarla senza rovinarla.
Per sformarla, mettete un piatto leggermente più largo della teglia sulla torta e capovolgetela delicatamente.
-State attenti anche quando, all'inizio, fate sciogliere lo zucchero nella teglia. Io indicativamente ho messo mezzo bicchiere di succo d'arancia, in realtà la dose dipende anche dalla grandezza dello stampo, se è più piccolo potrebbe essere eccessiva ed il liquido non si asciugherebbe e colerebbe quando girate la torta.
Io ho usato uno stampo quadrato di 24 cm di lato.
-Visto che non si toglie la buccia, usate arance non trattate e lavatele perfettamente con una spazzola.
-Se quando girate la torta le arance risultano troppo asciutte potete "ravvivarle" spalmandoci sopra un po' di gelatina o marmellata d'arance.

giovedì 25 ottobre 2012

Muffins al Caffè


Siamo a metà settimana, facciamo una pausa per riprendere fiato ed energie, mangiando un bel dolcetto : )))
Sono facili da preparare ma super golosi.

BUON GIOVEDI' A CHI PASSA DI QUI

martedì 23 ottobre 2012

Zucca in Agrodolce


La ricetta di oggi è un contorno semplice ma gustoso, ottimo per accompagnare carni al sugo. Potete prepararlo in anticipo perché più tempo passa e più si insaporisce.

Ingredienti:
1 kg di zucca
1/2 bicchiere di aceto bianco
aglio
menta
2 cucchiai di zucchero
sale
olio di arachide

Sbucciate la zucca, privatela dei semi e dei filamenti e tagliatela a fette di circa 4 mm di spessore.



Friggetela in abbondante olio di semi.
Man mano che sarà fritta, trasferitela in una terrina, spargendo ad ogni strato fettine d'aglio, foglioline di menta ed un pizzico di sale.



Quando sarà tutta fritta, sciogliete lo zucchero in due cucchiai dell'olio usato, fatelo fondere e caramellare. Quindi, aggiungete l'aceto facendo molta attenzione perché si creano schizzi e portate a bollore. Togliete dal fuoco e spargete il liquido sulla zucca. Fate marinare per almeno due ore prima di servire.

Con questa ricetta partecipo al contest 

Il nostro 1° contest

Se ti piace questo post condividilo sui social network, basta cliccare sulle icone sotto.


sabato 20 ottobre 2012

Treccia Danese alla Marmellata di Benedetta Parodi




L'ho copiata spudoratamente, ma a mia discolpa posso solo dire che è una ricetta che merita di essere diffusa, è di grande effetto ed è buonissima :)))
Per chi si è perso il video che spiega l'esecuzione della treccia, riporto le foto passo passo.

giovedì 18 ottobre 2012

Spezzatino di Tacchino con Piselli e Couscous


"Il tacchino è uno dei più bei doni che il Nuovo Mondo abbia fatto all'Antico"

quest'aforisma è del gastronomo francese Anthelme Brillat-Savarin e sottolinea l'arricchimento che ha avuto  la cucina europea dall'introduzione della carne di tacchino, sconosciuta prima della scoperta dell'America (1520).
Il tacchino, originario dell’America centrale, era tenuto in gran considerazione sia dalle civiltà precolombiane sia dai nascenti Stati Uniti, ebbe in Europa un’accoglienza trionfale ed il consumo aumentò nell'Ottocento quando si iniziò a prepararlo con il pomodoro.

Nella ricetta che vi propongo il tacchino è cotto proprio insieme al pomodoro ed ai piselli, altro classico abbinamento.

martedì 16 ottobre 2012

Minicheese Cake Salati con Formaggino, Pomodoro Secco e Olive


I mini cheesecake salati li avevo visti preparare in TV e mi erano piaciuti perché, in monodose, sono davvero sfiziosi e carini da presentare in un buffet o con un aperitivo.
L'occasione per farli l'ho avuta quando mi è arrivato un pacco con la campionatura di Inalpi, i loro formaggini mi sono sembrati adattissimi per questa preparazione e non sbagliavo... semplice e buonissima!  

domenica 14 ottobre 2012

Filetti di Merluzzo Impanati Cotti al Forno




La ricetta di oggi è un piatto visto in TV da mia sorella. Lei l'ha subito provato, me ne ha parlato perché l'ha trovato semplice e buonissimo e così l'ho rifatto anch'io.
Devo dire che aveva ragione, il piatto è proprio saporito. Il tipo di preparazione con una sana cottura al forno riesce ad esaltare il gusto dei filetti surgelati.
Un consiglio: acquistate sempre i filetti surgelati venduti con tutta la pelle, sono più buoni, e fateli scongelare in frigo per 3-4 ore (meglio se per tutta la notte), perché se lo scongelamento non viene effettuato nella maniera corretta il pesce avrà una consistenza piuttosto flaccida, oppure si cuocerà in maniera non uniforme.

mercoledì 10 ottobre 2012

Pizza di Gallette o Pizza Inglese- Torta di Biscotti


La torta di biscotti è il dolce che tutti hanno fatto almeno una volta nella vita, magari il primo con cui si sono cimentati visto la semplicità, la sicura riuscita e, cosa fondamentale, la bontà.
A Salerno la chiamiamo "pizza di gallette" ed è un dolce tipico della cucina povera; era di solito proposto in famiglia la domenica e preparato con i biscotti "economici" che si vendevano sfusi nelle drogherie e riportavano la scritta "petit" o il marchio di fabbrica.
I salernitani la chiamano anche pizza inglese per dare un tono sofisticato ed elegante ad una preparazione che nella sua semplicità attrae e soddisfa i palati di grandi e piccini.
Io vi propongo la versione che preparavo da ragazza; non la facevo mai rettangolare  per sfruttare tutto lo spazio che mi consentiva un vassoio rotondo di mia madre, molto simile a quello che ho usato, perché di mangiare questi "quadretti" non ci si stanca ed in famiglia facevamo a gara a chi ne mangiava di più.
Ovviamente il dolce migliora se lo preparate con qualche ora di anticipo, meglio il giorno prima, rispetto al momento del consumo.

lunedì 8 ottobre 2012

Pizza di Pane con Formaggio e Uova


La ricetta di oggi è un piatto della tradizione contadina campana fatto con gli ingredienti che si trovavano facilmente in ogni dispensa: il pane, anche raffermo, le uova ed il formaggio.
Un piatto povero ma strabuono, io lo preparo spesso perché insieme ad un'insalata mista costituisce un'ottimo piatto unico.
In genere uso la scamorza fresca affumicata o il fiordilatte, oggi ve lo propongo con il formaggio Lou bergier della Fattorie Fiandino, una toma che, nonostante gli oltre 60 giorni di stagionatura, è molto morbida e cremosa. In questo piatto si fonde rendendolo gustosissimo!

venerdì 5 ottobre 2012

Biscotti Salati di Frolla all'Origano




Qualche giorno fa mi è arrivato un pacco dall'azienda Fattorie Fiandino con i prodotti che vedete in foto.




Come lo scorso anno, il caseificio ha indetto un contest 



al quale potevano partecipare le prime 100 foodblogger che compilavano un modulo di iscrizione sul loro blog.  Io l'ho fatto e sono risultata fra le fortunate a cui  è stato spedito il “Kit Fiandino” contente le due varietà di Burro 1889 ed un abbondante assaggio di formaggi.


Il pacco conteneva anche un libro di ricette con il burro salato edito con la collaborazione di 34 blog partecipanti al contest dello scorso anno.

Ho voluto subito utilizzare uno dei prodotti del kit e la mia scelta si è orientata sul burro salato che ho usato per fare dei biscottini di frolla salata aromatizzata all'origano.
Sono ottimi per accompagnare formaggi o salumi, buonissimi con i formaggi delle Fattorie Fiandino.

martedì 2 ottobre 2012

"Piselli fuori dal Baccello" per il contest "BOOK & COOK"


Quando ho letto l'invito al contest Book & Cook di Elisa


ho subito pensato di realizzare una ricetta dal libro "Il club delle ricette segrete".


Il club delle ricette segreteIl libro, scritto a due mani da Andrea Israel e Nancy Garfinkel, è un romanzo epistolare. Le due protagoniste, Val e Lilly, amiche fin dall'infanzia e amanti della cucina, si scambiano delle lettere alle quali ogni volta accludono delle ricette. La passione che le accomuna diventa uno strumento per comunicare emozioni e sentimenti, perché ogni pietanza rispecchia uno stato d'animo o un avvenimento.
Il libro è pieno di colpi di scena e di ricette, io ho realizzato questa che Lilly manda a Val per comunicarle che sta facendo i provini per una compagnia di teatro professionale per i bambini, Piselli nel baccello.


L'ho realizzata esattamente come è scritta nel romanzo e non mi ha entusiasmato, quindi ve ne voglio suggerire una versione più gustosa:
Usate l'olio e fate soffriggere dolcemente una cipolla tritata finemente, aggiungete i piselli ed il brodo. Portate a cottura ed alla fine unite del prezzemolo tritato.


lunedì 1 ottobre 2012

Pasta con Piselli e Bacon




La ricetta di oggi è di un mio lettore, Leonardo, che vive negli Stati Uniti. 
Apprezza molto la cucina meridionale italiana e la riproduce anche molto bene.

Leggete, vi lascio alle sue parole.

Dedico questa ricetta "povera" alla mia cara moglie Jeanette, a cui piace tanto.