Recent Posts

lunedì 30 settembre 2013

Presto Fatto- Pan di Spagna Facile


Dopo innumerevoli tentativi, è ufficiale: non riesco a fare il pan di spagna senza il lievito : (((
lo inforno che è gonfissimo e spumoso, nel forno cresce ancora un po' ma poi si sgonfia inesorabilmente e si crea un bel cratere al centro...
e allora? quando mi serve una base per una torta farcita uso questa ricetta che mi ha dato una mia cugina e che riesce sempre : )
ha anche un nome che mi piace molto "presto fatto" ed è l'ideale per chi, come me, in cucina va sempre di fretta.

venerdì 27 settembre 2013

Danubio Napoletano al Formaggio- Torta a Pizzico Salata


La settimana scorsa ho postato la ricetta del Danubio in versione dolce oggi ne posto una versione salata altrettanto ghiotta.
Anche del Danubio salato esistono tantissime ricette, questa viene da un mio vecchio libro di cucina napoletana ed è fra le migliori che abbia sperimentato.
La preparazione è un po' lunga, sono previste tre ore di lievitazione, ma il risultato è talmente goloso che vale la pena di cimentarsi!

lunedì 23 settembre 2013

Purè di Zucca e Patate


La ricetta di oggi è un cremoso purè di patate e zucca, semplice da preparare e molto goloso.
E' un contorno ideale per accompagnare carne, pollame o salumi perché offre un piacevole contrasto di consistenza e colore.
Inoltre camuffare la zucca nel purè può essere un modo furbo per farla mangiare ai bambini visto che a quasi tutti piace il purè di patate.

venerdì 20 settembre 2013

Danubio alla Nutella- Torta a Pizzico Dolce


La ricetta di oggi è quella di un goloso dolce napoletano, il Danubio, composto da soffici brioscine ripiene di crema  gialla o al cioccolato.
La ricetta è di  Misya la nota  blogger campana dal cui sito ogni tanto attingo ricette e consigli.
Nel web ci sono tante ricette di questo dolce ma è difficile trovare quella "giusta" cioè quella in cui la lievitazione avviene perfettamente e, soprattutto, che dia un dolce morbido e gradevole al gusto anche qualche ora dopo la preparazione. Io ne ho provate tante e devo dire che questa di Misya è la migliore.
Rispetto a Misya ho solo modificato la lavorazione preferendo fare le classiche palline che poi ho farcito di nutella.
Una curiosità, questa torta a Napoli è detta anche "torta a pizzico" perché, come vedete dalla foto, per fare le porzioni non serve il coltello, basta "pizzicare" il dolce e le brioscine si staccano.



lunedì 16 settembre 2013

Torta Soffice di Zucchine

Dopo le ricette di due dolci posto quella di una torta salata che si caratterizza per la sua sofficità.
Potete servirla come antipasto o come secondo accompagnandola a salumi o latticini.
Gustosa e semplice da fare potete prepararla anche con altri ortaggi, è ottima con piselli e fave.

venerdì 13 settembre 2013

Crostata con Mele e Crema Pasticciera


La ricetta di oggi è una crostata con pasta frolla, crema pasticciera e mele, tre semplici ingredienti che messi insieme fanno un dolce davvero goloso. E' buono in ogni occasione, dalla colazione alla cena, perfetto accompagnato da una tazza di te o da un succo di frutta per la merenda dei bambini.



lunedì 9 settembre 2013

Fanouropita- Dolce Greco dedicato a San Fanourios


Il post di oggi è dedicato ad un dolce tradizionale greco, la fanouropita. 
E' una "torta votiva", viene offerta, per una richiesta di grazia, a San Fanourios, patrono di Rodi, commemorato dalla Chiesa il 27 agosto. In diverse località della Grecia, i dolci sono portati nella Chiesa del Santo la sera del 26, qui vengono benedetti con una solenne cerimonia ed al termine gustati da tutti i presenti. (Cliccate qui se volete saperne di più).
Secondo la tradizione la torta deve essere fatta con sette, nove o undici ingredienti, quelli di base sono la farina, il succo d'arancia, la cannella e l'olio di oliva.
E' un dolce ottimo per la prima colazione, è completamente vegan perché privo di uova e di grassi animali, non è troppo dolce e si può consumare anche dopo qualche giorno, anzi il suo sapore migliora.
La ricetta è della famiglia di mia nuora Anna.


venerdì 6 settembre 2013

Zuppa di Legumi e Cereali Misti con la Zucca


Mi piace girare nei supermercati alla ricerca di prodotti nuovi da assaggiare. Qualche giorno fa ho acquistato una coloratissima confezione di legumi e cereali misti da coltivazione bio, ideale per preparare una golosa zuppa con la zucca. E' buonissima, provatela!

mercoledì 4 settembre 2013

Ricotta 'ndurata e fritta (dorata e fritta)


Fatti i ravioli se vi è avanzata della ricotta potete consumarla in questo modo: passatela nella farina, nell'uovo sbattuto e friggetela. E' una vera bontà, fuori si forma una invitante crosticina e dentro un cuore morbido e cremoso.

lunedì 2 settembre 2013

Pasta Fresca: Ravioli di Ricotta


Dopo i recenti scandali relativi al ritrovamento di carne di cavallo nel ripieno di tortellini e ravioli, anche prodotti da grandi marchi, sono sempre più convinta che se voglio mangiarli devo farli da me. In fondo non è complicato basta usare dei buoni prodotti, a cominciare dalla farina, ed armarsi di un po' di pazienza. 
Se volete cimentarvi vi do qualche dritta.
A proposito della sfoglia, vi indico la dose base per la pasta all'uovo: un etto di farina 00 ogni uovo ed un pizzico di sale. Ma bisogna dire che la farina non assorbe sempre la stessa quantità di liquido, dipende anche dalla grandezza delle uova, quindi è difficile dare con precisioni le dosi esatte, in linea di massima seguite i consigli per l'impasto riportati sulla confezione della farina. Ormai in commercio si trovano miscele di farine speciali per la pasta in casa, io vi consiglio la farina Pasta in Casa di Le Farine Magiche- lo Conte che vi permette di realizzare una pasta più saporita, dal colore giallo brillante ambrato e con buona tenuta di cottura. 
Per fare i ravioli  ho usato il raviolatore che vedete nella foto ma, come spiego nel post, non è indispensabile, velocizza però i tempi di preparazione.
Se li fate a mano per sigillare bene i ravioli, e far si che non si aprano in cottura, inumidite, con acqua, i bordi della sfoglia intorno al ripieno, prima di coprirla con l'altra sfoglia, e fate attenzione a non lasciare bolle d'aria all'interno.
I ravioli si possono anche congelare, disponeteli in un vassoio in modo che non si attacchino e metteteli nel congelatore; dopo qualche ora potete sistemarli in sacchetti già porzionati per l'uso. Io non scongelo i ravioli ma li butto nell'acqua da congelati, la resa è come di quelli freschi.