Recent Posts

giovedì 29 settembre 2011

Tortine di Pasta Margherita



Oggi vi posto la ricetta (semplicissima!!!) di queste deliziose tortine fatte con la pasta margherita. Si possono consumare ricoperte solo con lo zucchero a velo o farcite con marmellata o crema di cioccolato. Io ho messo il lievito.
Con questa dose sono venute sei tortine che ho cotto nello stampo in silicone 6 briochette di  Happyflex.
Lo stampo in silicone è comodissimo perché va imburrato solo al primo utilizzo e si pulisce con un semplice getto d'acqua.

Ingredienti:
2 uova
90 g di zucchero
10 g di miele
50 g di farina Antigrumi de il Molino Chiavazza
50 g di fecola de il Molino Chiavazza
25 g di burro
poco meno della punta di un cucchiaino di lievito in polvere (facoltativo)
  • Montate molto bene le uova intere con lo zucchero ed il miele fino ad ottenere un composto spumoso
  • Unite delicatamente, mescolando dal basso verso l'alto, la farina, la fecola ed il lievito (se lo usate) setacciati insieme. Aggiungete a filo il burro fuso raffreddato.
  • Versate il composto nello stampo in silicone 6 briochette di  Happyflex





  • Cuocete a 180° per 15- 20 minuti.
  • Fate raffreddare le tortine e sformatele.
  • Servitele ricoperte di zucchero a velo




Con questa ricetta partecipo a




domenica 25 settembre 2011

Crostata di Peperoni


Torte salate e ancora torte salate!
Potrebbe essere il motto del mio blog, ma cosa ci posso fare mi piace molto prepararle e, soprattutto, mangiarle. Da quando poi c'è il contest de il Molino Chiavazza sulle crostate e crostatine salate vado alla ricerca di nuove ricette. Questa l'ho trovata su un libro di ricette al forno che ho comprato quest'estate. L'ho realizzata con la mia solita sfoglia, testata più e più volte, e nel ripieno ho aggiunto del provolone dolce che bilancia il sapore forte dei peperoni. Il risultato? La crostata non è solo bella ma anche buonissima!

Ingredienti
per la sfoglia:
300 g di farina per me de il Molino Chiavazza
1 uovo
80 g di burro
1 cucchiaino di sale
50 ml di acqua
per il ripieno:
1 peperone rosso ed uno verde
1 zucchina
1 uovo
150 g di provolone dolce
150 ml di panna
olio evo
sale e pepe

Preparazione del ripieno:
Mondate i peperoni e tagliateli a pezzetti. Tagliate la zucchina a rondelle dopo averla nettata.
Fate scaldare poco olio in una padella e cuocetevi a fuoco lento i peperoni per circa 10 minuti, mescolando di continuo, finché non saranno appassiti, salateli.
Togliete i peperoni dalla padella e nella stessa cuocete le zucchine a fuoco moderato per 4- 5 minuti, mescolando, finché non saranno dorate.
In una terrina mescolate l'uovo e la panna, regolate di sale e di pepe a piacere ed unitevi i peperoni e il provolone tagliato a dadini.

Preparazione della crostata:
Fate la pasta con gli ingredienti elencati e stendetela in tondo direttamente su carta da forno e con essa foderate una teglia di 26 cm di diametro.


Io ritaglio la cartaforno in modo che si adatti allo stampo, in questo caso uno stampo da crostata col fondo di 26 cm di diametro, e allargo la pasta fino al bordo in modo da non doverla tagliare.


Disponete la pasta nello stampo.


Versate nella crosta la miscela di uovo e peperoni.


Disponete le fette di zucchina lungo i bordi come nella foto.


Cuocete la crostata a 180° per quaranta  minuti o fino a quando la pasta ed il ripieno non si saranno coloriti e lasciatela riposare per 5 minuti prima di servirla. E' ottima anche fredda.
Eccola appena uscita dal forno.


L'ho servita nei piatti ecobioshopping in polpa di cellulosa che possono essere utilizzati per riscaldare nel forno tradizionale e microonde fino a 200 C° e vengono correttamente smaltiti nell’umido (con i rifiuti dei pasti, di cucina e organici) mediante compostaggio e biodegradazione.




Con questa ricetta partecipo al contest 


venerdì 23 settembre 2011

BISCOTTI MARMORIZZATI




Una ricetta semplice per biscotti gustosissimi. Ottimi per accompagnare un tè o per essere inzuppati nel latte a colazione. Soprattutto "homemade" e quindi fatti con i genuini ingredienti che sceglierete. La ricetta originale prevedeva l'uso dello strutto che ho sostituito con il burro.


Ingredienti:
500 gr di farina
300 gr di zucchero
80 gr di burro
2 uova sbattute
2 bicchieri di latte
1 bustina di lievito per dolci
30 gr di cacao zuccherato in polvere.

Dopo aver impastato tutti gli ingredienti sulla spianatoia (eccetto il cacao), dividete la massa in tre parti e ad una aggiungete il cacao così da ottenerla di colore marrone. Con il matterello assottigliate i tre impasti, sovrapponete le sfoglie, ponendo al centro quella scura e arrotolatele. Ottenuto un filone, stretto ed allungato, affettatelo in fette di circa 1 cm. Disponete le fette sulla placca ricoperta di cartaforno.




 Infornate a 200° per circa 20 minuti. Servite i biscotti freddi.




Nuove Collaborazioni



Da qualche giorno collaboro con l'azienda EcoBioShopping  che mi ha inviato una campionatura di  prodotti. Ci sono piatti in polpa di cellulosa delle linee: Classica, Elegance e Finger, piatti in foglia di palma di Betel e posate di legno. Piatti e posate sono tutti biodegradabili e compostabili, inoltre tutte le stoviglie sono resistenti al calore e possono essere utilizzate per un breve periodo sia in forno tradizionale che in forno a microonde (il tempo necessario per riscaldare l'alimento contenuto nel piatto).





Collaboro anche con l'azienda  CO.DA.P.una società multinazionale specializzata nella produzione e commercializzazione di panna spray, creme vegetali, dessert e bevande innovative. Mi ha inviato una campionatura di prodotti delle sue linee Spray Pan, HuLaLàGran CucinaVia lat ed il Doratore, prodotto facile da utilizzare, senza uova per dorare le superfici di dolci e torte salate.





Collaboro anche con Agromonte una azienda della provincia di Ragusa leader per la produzione di Pomodoro Ciliegino e Pomodoro semisecchi, prodotti del tutto innovativi nel panorama delle specialità del pomodoro. 
L'azienda mi ha inviato una campionatura di alcune loro specialità: 1 Salsa di Ciliegino, 1 Bruschetta di Ciliegino, 1 Bruschetta di Ciliegino Piccante,1 Bruschetta di Olive e Ciliegino,1 Bruschetta di Carciofi e Ciliegino,1 Pomodorino Ciliegino Semisecco


mercoledì 21 settembre 2011

Panino con Stracchinato di Capra, Prosciutto e Fichi



Oggi posto la ricetta di un panino che potrete gustare recandovi al magnamagna un locale di Viterbo che è specializzato nella degustazione e vendita di prodotti tipici della Tuscia. Trovate facilmente il locale perché è vicino al palazzo dei Papi e se vi presentate a nome del mio blog avrete  uno sconto.

Il magnamagna - foto Valerio Giulianelli  web

I prodotti in vendita nel locale hanno il Marchio collettivo Tuscia Viterbese rilasciato dalla Camera di Commercio di Viterbo alle aziende che realizzano prodotti rispettando apposti disciplinari.
Un prodotto contrassegnato con il marchio Tuscia Viterbese viene realizzato con materie prime di origine territoriale garantita, di norma provenienti dalla provincia di Viterbo, e con metodiche che rispettano la tradizione, l’ambiente, nonché la sicurezza igienica e sanitaria.
Il prodotto a marchio Tuscia Viterbese esprime la sintesi di un territorio che, grazie a specifiche peculiarità ambientali, paesaggistiche e storiche, permette lo sviluppo di tipicità agroalimentari e artigianali di elevata qualità.

Nel panino c'è l'ottimo Stracchinato di capra che è un formaggio da latte crudo, fresco a pasta molle, cremoso, spalmabile, fondente in bocca, con crosta edibile, con cui potete condire anche la pasta magari abbinandolo al pesto. L'abbinamento col prosciutto crudo di spalla stagionato 16 mesi e i fichi freschi di stagione rende il panino veramente gustosissimo!

Ingredienti:
stracchinato di capra (az. Ciambella)
prosciutto crudo di spalla (allevamento Neri)
fichi

Spalmate lo stracchinato sul panino caldo, aggiungete le fettine di prosciutto ed i fichi sbucciati ed aperti. Buon appetito!



Con questa ricetta partecipo al contest




domenica 18 settembre 2011

Quasi quasi cambio vita - La mia recensione

Era il primo luglio quando vi comunicavo compiaciuta ed emozionata di aver vinto il giveaway


di Chiara del blog Recensioni di Chiara
Chiara è anche l'autrice del libro "Quasi quasi cambio vita" che 
mi ha spedito


e per il quale mi ha chiesto di fare una recensione per il suo blog. L'ho fatto ed ora la pubblico anche qui.  
Quasi quasi cambio vita. Lo avremo detto tutti tante volte. Ma Sabrina, la protagonista del romanzo, lo fa davvero sconvolgendo le sue certezze e dando vita reale ai suoi sogni. 
Sabrina è una ragazza come tante oggi. Ha una laurea in lingue ma non ha trovato lavoro nel suo campo. Quindi, si accontenta di fare la segretaria in uno studio notarile dove i titolari la considerano anche  incapace di spedire delle raccomandate. Ma il lavoro, seppure non gratificante, le permette di essere indipendente economicamente e, tutto sommato, la sua vita trascorre serena in compagnia delle amiche fidate, Laura e Chiara, e del fidanzato Paolo, con cui convive. 
Paolo, come tanti ragazzi di oggi, è immaturo. Sta ore ad allenarsi in palestra e poi è talmente stanco da non preparare neanche la cena per Sabrina, che torna a casa dopo di lui e fa stressanti tragitti con i mezzi pubblici. Ma a Sabrina questo rapporto, in cui lei è anche un po’ mamma, sta bene perché Paolo è un ragazzo bellissimo e la fa sentire unica ed amata.
La vita di Sabrina viene sconvolta da una inattesa proposta di lavoro a Parigi ed dal tradimento di Paolo che lei scopre insieme ad un’altra addirittura nel loro letto.
Senza più certezze, al ritorno di un viaggio a Berlino fatto con le amiche, Sabrina decide di cambiare radicalmente la sua vita. In che modo lo scoprirete leggendo il romanzo che è scritto in modo allegro e fresco e che consiglio a tutti quelli che vivono una vita accontentandosi, ma che hanno tanti sogni nel cassetto. Talvolta quel cassetto conviene aprirlo!
Se vi ho incuriosito, potete acquistare il libro sul sito:

 http://ilmiolibro.kataweb.it/categorie.asp?act=ricerca&genere=tutte&searchInput=quasi+quasi+cambio+vita&scelgoricerca=nel_sito

E se volete saperne di più sull'autrice visitate il sito di Chiara  dove troverete anche tante ottime recensioni. 



venerdì 16 settembre 2011

Pizza di Carne



Oggi una ricetta facile facile che però piacerà a molti, soprattutto ai bambini. Io l'ho cominciata a fare, su suggerimento di una cara amica, proprio per i miei figli quando tornavo tardi dal lavoro. Preparavo la base della pizza la mattina e la facevo cuocere senza aggiungere la scamorza, i miei figli, a ora di pranzo completavano il piatto.


Ingredienti:
carne macinata
qualche cucchiaio di passata di pomodoro
scamorza fresca (meglio se affumicata)
origano
aglio
olio evo.

Mettete un filo d'olio in una teglia da forno e disponete la carne macinata, precedentemente salata, in modo da formare la base della nostra pizza.


Mettete sulla carne la passata di pomodoro, l'aglio a pezzetti, un filo d'olio e una spolverata di origano.


Infornate a 180° per circa 20 minuti. Il tempo dipende anche dallo spessore della carne. Togliete dal forno e coprite la carne con una dadolata di scamorza.



Infornate di nuovo fino a che la scamorza non si sia sciolta. Buon appetito!





mercoledì 14 settembre 2011

Muffins alle Pesche


Ricetta in scadenza!!! Questi muffins li ho preparati qualche tempo fa con le prime pesche, per vari motivi non li ho mai postati ed ora mi accorgo  che siamo alla fine dell'estate e rischiate di non trovare più la materia prima quindi urge mostrarveli!
Vi consiglio caldamente di provarli, sono dolcetti semplici ma goduriosi e, per le mamme, ora che è cominciata la scuola possono costituire un'alternativa sana e gustosa alle merendine.
Chiaramente potete sostituire le pesche con un altro frutto di stagione.
Per farli ho usato il mio vecchio stampo dei muffins, che io chiamo scherzosamente "maffinatore", non mi era ancora arrivato il pratico stampo in silicone della happyflex che a differenza del vecchio non si deve imburrare e si pulisce con un semplice getto d'acqua.
Se siete golosi di muffins andate a vedere qui  e qui altre ricette sia dolci che salate.


Ingredienti per 18 muffins:
250 g di farina bianca (per me de il Molino Chiavazza)
2 uova
200 ml di latte
60 ml di olio di oliva
70 g di zucchero
1 cucchiaino di lievito per dolci in polvere
2 pesche sode
mandorle a scaglie
un pizzico di sale.

Riscaldare il forno a circa 190° C. In una terrina mettere gli ingredienti asciutti cioè farina e lievito setacciati, zucchero e sale. Mescolate bene per amalgamarli ed evitare che in seguito non avvenga una buona lievitazione.
In un'altra terrina, più capiente, mettete le uova sbattute, l'olio e il latte. Mescolate bene.


Aggiungete il composto secco al liquido, mescolate affinché tutto sia amalgamato e omogeneo. Per ultimo aggiungete le pesche tagliate a dadini.
Imburrate lo stampo da muffins e versatevi il composto fino a tre quarti della loro capacità. Mettete al centro le scaglie di mandorle.



Cuocete per circa 15 minuti circa o fino a che i muffins non avranno assunto bel colore dorato. Lasciate raffreddare i muffins nello stampo per 5 minuti., poi sformateli e metteteli su una griglia a raffreddare. Serviteli freddi.




domenica 11 settembre 2011

Crostata di Zucchine



Ripubblico questa ricetta per partecipare al contest 




Ingredienti per la pasta:
300 gr di farina
1 uovo
1 cucchiaino di sale
80 gr di burro
50 ml di acqua
per il ripieno:
due zucchine
2 uova
80 gr di parmigiano
2 tazzine di latte
100 gr di scamorza
sale e pepe

Fate una pasta con gli ingredienti elencati. La pasta non deve riposare. Tagliate le zucchine a fette tonde sottilissime e quasi trasparenti. Sbattete le uova con il parmigiano, il latte, sale e pepe.
Stendete in tondo la pasta direttamente su carta da forno e foderate una teglia di 26 cm di diametro. Mettete dentro la crosta le zucchine, spianatele, salatele e aggiungete la scamorza tagliata a dadini.



Versate sopra il composto di uova e formaggio.


Cuocete la crostata a 180° per quaranta  minuti o fino a quando la pasta ed il ripieno non si saranno coloriti e lasciatela riposare per 5 minuti prima di servirla.

Prima di chiudere il post voglio mostrarvi le foto del mio cactus che mi ha regalato una nuova e ricca fioritura.